About

Tra le fila dei cantautori bolognesi  più ispirati un posto va assegnato a Luca Carboni, classe 1962, che fa il suo esordio nel 1984 con il bell’ album “...e intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film”.

Tenuto a battesimo da musicisti come Ron e Gaetano Curreri, curato da un padrino d’eccezione come Lucio Dalla, Luca negli anni a venire crea bellissimi  brani come “Silvia lo sai”, “Ci vuole un fisico bestiale”, “Persone silenziose” “Luca lo stesso”. La sua vocalità, morbida, spezzata, il forte accento bolognese, gli arrangiamenti piuttosto sobri, la poetica sognante e minimale sono gli stilemi personali di questo artista che sa rinnovarsi senza tradirsi .



Ajax Loader