About

Quarantacinque anni spesi a far sventolare la bandiera del progressive made in Italy in giro per il mondo, e la buona novella della Premiata Forneria Marconi non accenna a smorzarsi.

Tra gli innumerevoli meriti della PFM, quello di aver fatto innamorare l’orecchio italiano di una musica affamata di suoni - il violino e il flauto di Mauro Pagani, oppure il moog introdotto per la prima volta da Impressioni di Settembre - e quello di aver sposato l’eccellenza virtuosistica, la strumentalità colta, alle più grandi finezze del cantautorato, come dimostrano le indimenticabili collaborazioni con Fabrizio De Andrè.


Ajax Loader