About

Voce  avvolgente, emozione palpabile che sa trasfondere attraverso note e parole, artista dall’anima profonda, dal forte sentire,  amata dagli autori più raffinati del panorama musicale mondiale, Fiorella Mannoia si fa notare nel  1981 con “Caffè nero Bollente”al festival di Sanremo dove torna nell’84 con l’intensa “Come si cambia “.

Passando per altre esperienze, live e spettacoli televisivi, torna al Festival vincendo il Premio Critica con “Quello che le donne non dicono”di Ruggeri nell’87, ancora nell’88 con “Le notti di maggio” di Fossati, autori con cui avrá lunghe collaborazioni, oltre che con Caetano Veloso, De Gregori, Pino Daniele e molti altri, continuando con successo una carriera di grande pregio.



Ajax Loader